In viaggio verso la luna

SEI IN VIAGGIO VERSO LA LUNA E IL TUO COPILOTA E’ UN PAPPAGALLO.
SCRIVI DI COSA PARLATE DURANTE IL VIAGGIO.

Fine.
Qualcuno direbbe «non si inizia un articolo, una frase, un libro con la parola FINE, e perché mai io mi sono sempre chiesta, se spesso la nostra mente funziona al contrario, se spesso ci troviamo ad agire assecondando il nostro essere, prendendolo di sorpresa, alle spalle. E se fosse anche questo uno slancio? un balzo dell’anima verso qualche cosa di superiore ed inconscio che nel suo essere «fuori dagli schemi» ci portasse ad essere creativi, spingesse il nostro essere nascosto quotidianamente a stravolgere qualsiasi tipo di regola che sia grammaticale o umana? Il semplice attraversare la strada quando il semaforo è rosso per esempio (ma non fatelo mai o per lo meno nel minore delle volte).
Se il pullman sta partendo.
Se la campanella a scuola suona e voi siete in ritardo.
Se un amico che non vedete da tanto tempo sta svoltando l’angolo e sparirà di nuovo.
Se la pancia brontola e la nonna ha appena messo le lasagne in forno.
O se semplicemente…vi scappa la pipi!

Abbiamo esaminato qualche mese fa il concetto di «slancio creativo» o moto repentino dell’anima, portandoci a conoscere creativi di Bergamo e provincia, ma tutto sommato siamo un pò tutti creativi nel nostro piccolo e cosi questa serie di appuntamenti si conclude con un pensiero rivolto a tutti coloro che forse pensano di non fare arte quotidianamente. Eppure da bambini abbiamo preso in mano tutti una penna, una matita, abbiamo dipinto tutti i mobili di casa con i pennarelli indelebili o semplicemente abbiamo aiutato mamma a fare i biscotti al cioccolato. Quindi da qualche parte, nascosto all’interno della nostra memoria, lo slancio creativo aspetta, sale fino al trampolino più alto per poi tuffarsi con coordinazione e perfetta sincronia nella piscina della nostra fantasia.
Perchè lo ammetto, per noi del Saint Martin Post la creatività è importante, non lasciamo posto a Cenerentole, Spiderman o Harry Potter, tutto quello che nasce dalle mani di ogni singolo pezzo del nostro magazine è frutto del nostro credere che i giovani e meno giovani – come te! – abbiano costante voglia di conoscere e sapere, di scoprire ed esplorare, che abbiano altrettante storie importanti e meravigliose da raccontare a tutti noi.

Per questo voglio concludere questo piccolo articolo con uno spunto per accendere le tua fantasia (si proprio la tua e non voltarti che sto parlando solo con te) e stimolare cosi la tua espressione personale (e non parlo del naso arricciato mentre stai leggendo), che tu sia un creativo o meno creativo lasciati trasportare dal momento!
Poi iniziare quando vuoi, sospendere e ripartire dopo aver fatto un tuffo nel mare, dedicare la tua estate alla realizzazione di qualche cosa che potrà diventare una vera e propria opera contemporanea. Puoi disegnare con una penna e scrivere con una matita, colorare o non colorare. Puoi riempire ogni angolo del foglio o lasciare spazi vuoti. Carta bianca, un po’ come quella che troverai qui sotto.
Solo una regola: fai in modo che ogni tua decisione sia frutto di una scelta creativa, espressione del tuo modo di pensare.
Lascia che queste due pagine ti ispirino, non limitare la tua creatività: potrebbe venirti l’idea per un romanzo, un murale, oppure un film che presto sfonderà tutti i botteghini!
Ritroviamoci poi tra qualche mese e potresti essere tu il protagonista dei prossimi Slanci Creativi, trovando cosi il modo di farti conoscere e presentarti a questo mondo.

E se ti senti pronto condividi con noi il risultato delle tue opere d’arte estive taggandoci su Instagram o Facebook con l’hastag : #prendilartemanonmetterladaparte

Ps: ringrazio mia cugina Angela che mi ha regalato due bellissimi libri che hanno stimolato il mio dormiente spirito creativo estivo (e questo articolo).
Sotto l’ombrellone niente settimana enigmistica per quest’anno!

1) Allena i muscoli della creatività e fari uscire l’artista che c’è in te.
Disegna.

GORILLA PELOSI

 

 

 

 

 

 

MACCHIE DI SPORCO SULLE MANI

 

 

 

 

 

 

DODICI SCONOSCIUTI

 

 

 

 

 

 

2) E ora (dato che noi tra tutto, usiamo la forza della parola per trasmettere a voi lettori i nostri slanci creativi) allena i muscoli della creatività e fai uscire lo scrittore che c’è in te.
Scrivi.
L’APOCALISSE DELLE BRIOCHE E’ IMMINENTE. COSA FAI PER PREPARARTI?

 

 

 

 

 

 

UNA MATTINA, TUTTO E’ CAMBIATO.

 

 

 

 

 

 

PRENDI UNA SEZIONE DEL GIORNALE DI OGGI. TROVA ALMENO DIECI PAROLE O ESPRESSIONI CHE TI ISPIRANO. SCRIVILE SU UN FOGLIO DI CARTA E USALE PER CREARE UNA POESIA CHE COMINCIA CON LE PAROLE «SE SOLO….»

 

 

 

 

 

 

di Francesca Locatelli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...