Con gli occhi di Sara

Il mondo della moda spiegato da Sara Pagliaroli, modella e conduttrice TV bergamasca

Vi presento Sara. 22 anni, bellezza bergamasca residente a Villa di Serio (BG). Dopo il diploma come perito aziendale corrispondente in lingue estere, Sara ha deciso che la carriera da ragioniera poteva aspettare, così ha colto l’attimo, ci ha creduto, e ora la sua professione è quella di modella e conduttrice sportiva di un programma calcistico di Bergamo TV, rete televisiva bergamasca.

Con gli occhi di Sara abbiamo sorvolato il mondo della moda, tra gioie e dolori, successi e flop. Ecco il racconto della modella.

Scegli tre parole che meglio ti descrivano.

Sono una persona organizzata, mi piace avere tutto sotto controllo e nonostante il mio lavoro, mi organizzo per fare il più possibile in una giornata.

Sono positiva e riflessiva perché ogni opzione è da me molto valutata prima di decidere definitivamente, anche per scegliere cosa voglio mangiare ci impiego tanto tempo (ride).

Come è cambiata la tua vita da quando fai la modella?

Non è cambiata tanto in realtà. Vivo ancora a Villa di Serio con la mia famiglia. Bergamo mi piace e non so se mi trasferirò mai a Milano nonostante passi gran parte del mio tempo tra le strade milanesi.

Diciamo che ora sono cambiate le mie giornate; prima era tutto molto organizzato, ora scopro la sera prima cosa mi aspetta il giorno dopo.

È difficile vivere così, non ci sono impegni fissi. La mia vita ha ritmi alti ora.

Racconta una giornata tipo di una modella.

La giornata tipo … non c’è (ride). Ogni giornata è a sé. Questo è il bello e il brutto di questo lavoro. Bello perché non fai mai la stessa cosa, quindi non ti annoi mai. La cosa “brutta”, se così si può dire, è l’imprevedibilità.

L’unica cosa certa è che alle 19, ogni sera, arriva il plan del giorno successivo, i miei booker mi dicono dove devo essere e cosa devo fare. Allora punto la sveglia; poi il giorno dopo prendo tram, treno, metro e arrivo a destinazione. Ogni giorno è diverso, anche se principalmente sono a Milano, ora mi oriento meglio a Milano che a Bergamo (ride). Invece quando mi prendono per un casting mi reco sul posto di lavoro e dopo trucco e parruco si inizia a lavorare.

Pro e contro della professione di modella.

Questo lavoro mi permette di viaggiare tanto. Quello che manca è l’organizzazione.

Curiosità! Il rapporto con i ragazzi, è più pro o contro?

La situazione è rimasta quella che era, l’unica cosa è che la persona che mi sta accanto deve essere in grado di gestire la situazione. Il mio lavoro mi fa conoscere tante persone nuove ogni giorno.

Rispondi di pancia, senza pensarci. Quanto ti senti bella da 0 a 10?

Non saprei cosa dire. La bellezza è soggettiva quindi per alcuni sono 10, per altri 2, dipende dai canoni. Io mi sento bene con me stessa, poi il pensiero degli altri è relativo, non posso darmi un voto.

Quale è la parte del tuo corpo che preferisci?

Il viso e gli occhi.

Sempre più ragazze soffrono di disturbi alimentari e fanno di tutto, diete impossibili e per nulla salutari per essere belle come voi e avere il fisico di voi modelle da copertina.

Cosa ne pensi e quale messaggio mandi loro?

C’è una visione distorta dell’argomento. Io non ho mai fatto diete, sto attenta a quello che mangio, ma penso che il punto sia che basti aiutare il metabolismo con l’attività fisica. Io mi alleno tanto ad esempio. Se si vuole un corpo in forma, snello e tonico, non serve non mangiare. C’è lo sport che fa bene, quindi … mangiate! La vita è una, al limite vi fate una corsetta in più (ride), ma mangiate! Bisogna volersi bene prima di tutto.

Come descriveresti il mondo della moda in tre parole.

Sfatiamo il mito. Il mondo della moda non è tutto bello. Non c’è solo il servizio fotografico, dietro ci sono tanti casting, prove, ricerche e anche tanti no prima di un bel sì. Non è tutto rose e fiori.

Hai un modello da seguire, una fonte di ispirazione per quello che fai?

Cerco di restare sempre in linea con i valori dati dai miei genitori.

Chi è la persona che ti supporta di più?

Sicuramente la mia famiglia. I miei genitori e i nonni (sorride).

Dove ti vedi fra dieci anni?

Spero mamma (ride). Spero di essere felice. Non penso farò ancora la modella, ma spero di trovare un lavoro, che seppur diverso mi renda felice come lo sono ora.

Quale è il tuo sogno più grande?

Essere felice. Felice di quello che ho fatto, faccio e farò.

Hai un motto nella vita?

Crederci sempre. Credere in tutto quello che si fa altrimenti non si arriva da nessuna parte.

di Beatrice Previtali

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...