#Liberamente – I barbari

Anno di pubblicazione: 2006
Editore: Feltrinelli
Genere: Saggio (Sociologia)
Voto: 4 su 5

Temi
Al centro della riflessione c’è “la mutazione” culturale del mondo occidentale. Citando Wikipedia: Tale crisi dei modelli culturali del passato provocherebbe, nella percezione collettiva, una sorta di sgomento da invasione barbarica come di fronte a “una terra saccheggiata da predatori senza cultura né storia”. La mutazione si sarebbe generata dalla concomitanza di due fattori principali: l’affermarsi di alcune decisive innovazioni tecnologiche che avrebbero compresso spazio e tempo e lo spalancamento dello scenario sociale che avrebbe consentito l’accesso al regno dei privilegi di homines novi portatori dell’energia cinetica indispensabile a realizzare ogni vera mutazione.
[Non mi piace fare citazioni di altri siti, ma in questo caso mi sembra ottimo]

51ftrqzjqtl-_sx321_bo1204203200_

Considerazioni
Generalmente non sono un lettore di saggi, ma mi avevano parlato così bene di questo che non ho saputo resistere. Effettivamente, Baricco aveva capito tutto già dieci anni fa. Cosa intendo con tutto? Intendo la società, la differenza fra i giovani di oggi e quelli di ieri, l’effetto che lo sviluppo tecnologico a cui abbiamo assistito avrebbe avuto sulla gente. Tutto. Una parolina a voi, che non siete amanti di Baricco: può non piacere come scrittore, sono assolutamente d’accordo, ma se leggerete “I barbari” riuscirete a capire le sue ottime doti di osservatore e saggista.

di Jacopo Milani

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...