Le best dressed del Festival

Concluso il Festival è giunto il momento di tirare le somme. Altissime erano le aspettative, però non sempre realizzate. Maria de Filippi e i suoi dieci abiti di Givenchy, perfettamente in sintonia con l’eleganza sanremese, hanno stupito ma senza restare impressi nella memoria. Fortunatamente per la conduttrice non le sono servite cascate di Swarovski per catturare il pubblico, ma anche l’occhio vuole la sua parte.
Le vincitrici indiscusse in fatto di stile sono loro: tre cantanti che, pur non essendo sul podio per le loro canzoni, lo sono nella nostra classifica #bestoutfit.

1

La bellissima Bianca Atzei, non solo ha emozionato l’Ariston con la sua poesia d’amore, ma ha portato su quel palco il colore e la fantasia di cui si è tanto sentita la mancanza. Sanremo del resto non è la città dei fiori?
La giovane cantante ha indossato per le quattro serate abiti di Antonio Marras, stilista sardo a cui Bianca ormai da tempo è affezionata. Alla sua prima apparizione, Bianca ha indossato un abito dalla stampa black and white, con giochi di trasparenze e sovrapposizioni di tessuti. Un trucco dalle tonalità basic ha permesso di risaltarne i grandi occhi verdi. Durante la terza serata stupisce con lungo abito in seta a stampa floreale, smanicato, con applicazioni in macramé e pietre lungo il collo. L’emozione ha preso il sopravvento venerdì sera quando, durante la performance, lo sguardo ha incrociato quello del compagno seduto tra il pubblico. Il nero della gonna a ruota in tulle si bilancia perfettamente con lo stile Marras del corpetto trasparente con applicazioni patchwork nei toni del verde acqua e rosa. L’ultima serata è stata un tripudio di fiori, ricamati e stampati su fondo nero, in un semplice abito con manica lunga.

2

Paola Turci ha incantato la kermesse sanremese fino alla fine grazie ai suoi outfit dallo stile androgino. Il tailleur giacca pantalone firmato Stella McCartney viene proposto sia nella terza che nella quarta serata. Rispettivamente in nero, adatto alla splendida interpretazione di “Un’emozione da poco”, e in bianco avorio, quest’ultimo con un collier argento con cascata di strass. Per la prima apparizione sul palco dell’Ariston sempre un completo boyish realizzato da Boglioli in cui il reggiseno La Perla, vedo non vedo, sottolineava la sensualità della cantante cinquantaduenne. Meravigliosa. Altissime erano le aspettative sulla cantante che nel suo brano ha affrontato il tema dell’accettazione di sé in un ritmo rock-pop. Per la sua ultima serata ha stupito presentandosi con una super glamour jumpsuit total balck, senza spalline con scollo dritto by Stella McCartney.

3

Lodovica Comello apre il 67esimo Festival di Sanremo con un lungo abito nero dalla schiena nuda e giochi di trasparenze e ricami su tulle e cady, con fiori e farfalle. Basta notare la presenza delle mani per attribuire l’abito alla designer Vivetta Ponti. Come lei stessa ha affermato: “È stata Lodovica a contattarmi. Mi seguiva già da un po’ e per Sanremo mi ha chiesto un look fresco, adatto alla sua personalità”.
Così sono nati quattro splendidi abiti, dal sapore retrò come quello rosso, della terza serata, con maxi colletto bianco ricamato e ampia gonna; o il semplice abitino da cocktail fucsia, a stile impero, con una profonda scollatura. Termina la sua esperienza sanremese con un lungo abito celeste con maniche a sbuffo e gonna a balze.

di Edoardo Andrini

4

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...