L’Arlecchino secondo la Gilda delle Arti

Il famoso testo teatrale di Carlo Goldoni trapiantato nella provincia di Bergamo. E’ la nuova sfida de La Gilda delle Arti, arrivata al decimo anno di attività, per questo nuovo anno da poco iniziato. Dopo il debutto dell’8 gennaio scorso, si replicherà sabato 21 gennaio al Teatro del Borgo a Bergamo centro, il 22 ad Alzano Lombardo, il 29 a Dalmine ed infine il 5 marzo a Nembro.

20140907_140307

La compagnia, guidata da Miriam Ghezzi e Nicola Armanni, per questo spettacolo prende spunto dalla famosa regia di Giorgio Strehler – che aveva cambiato il nome del protagonista, Truffaldino, in Arlecchino – concedendosi qualche piccola modifica rispetto al copione originale. Innanzitutto l’ambientazione: il tutto si svolge a Bergamo e non a Venezia, per questo Arlecchino e Brighella li sentirete parlare in dialetto bergamasco, ma non quello del 1700, ma il dialetto contemporaneo di due giovani attori di 27 anni – tra gli otto che compongono il cast che va tra i 18 e i 30 anni – che li reinterpretano. Vero che il primo Arlecchino fu, probabilmente, Veronese (Tristano Martinelli), ma è indubbio che uno dei simboli della nostra città e della provincia è proprio la maschera della Commedia dell’Arte. Un po di sano orgoglio bergamasco non guasta in questa teatrale occasione.

La base di riferimento rimane pur sempre il copione Goldoniano ma, proprio per rimanere nello spirito della Commedia dell’Arte, si è lasciata agli attori grande libertà nel reinterpretare e fare proprio il testo, con l’obiettivo di far diventare moderno un grande classico del teatro. Da far notare che è stato ridotto per arrivare a uno spettacolo di circa un’ora e mezza.

Il cast comprende Nicolas Adobati, Sara Arnoldi, Giovanni Fiorinelli, Nicola Armanni, Ivan Fumagalli, Miriam Ghezzi, Marzia Corti e Giuseppe Modica, con la regia di Miriam Ghezzi, direzione artistica di Nicola Armanni, costumi di Miriam Ghezzi, Federica Sanseverino e scenografia di Nicolas Adobati.
L’ingresso è libero.

di Redazione SMP

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...