Botanical Beauty

1

Al di là di questioni come la demonizzazione dell’olio di palma o l’aumento di seguaci e promotori di diete vegetariane e vegane, quel che è certo è la diffusione sempre maggiore di una coscienza ecologica in ambiti esterni all’alimentazione. Le iniziative di riciclo di capi usati e tessuti promosse dalle grandi aziende della moda, ad esempio, hanno riscosso grande successo e partecipazione in tutto il mondo e sono nati progetti come quello di Shwood, marchio di eyewear con base a Portland che ha realizzato una collezione di montature a edizione limitata in carta da giornale.

Anche la cosmesi ha optato per una strategia adattiva, accontentando le acquirenti più green-conscious o semplicemente più attente alla provenienza degli ingredienti nei prodotti utilizzati, ricercando formulazioni essenziali, completamente (o quasi) biodegradabili, ma senza per questo compromettere la resa finale.
Eliminati siliconi, petrolati e solfati e conservanti sintetici, che cosa rimane? Estratti floreali e vegetali, oli essenziali, unguenti profumati, burri nutrienti, schiumogeni e conservanti naturali sono i nuovi componenti base delle ricette cosmetiche consapevoli, che liberano da patine e rivestimenti chimici donando un aspetto più sano a pelle e capelli.

2

È il caso di Yves Rocher, brand pioniere della cosmetica vegetale dal 1959, la cui attività è legata in toto dal filo della responsabilità ambientale e sociale: gli ingredienti provenienti da agricoltura biologica, il packaging a basso impatto sull’ecosistema e gli edifici a risparmio energetico sono segni tangibili della lotta al cambiamento climatico. Calendula e aceto di lampone per la brillantezza, olio di jojoba per nutrire e riparare, malva per dare corposità e volume, sono solo alcune delle proposte messe a disposizione per la cura dei capelli, alle quali si aggiungono quelle per viso e corpo, il tutto frutto delle lunghe ricerche in laboratorio e dei campi coltivati nella prima grande filiera di La Gacilly, in Bretagna.
Specializzati nel make-up possiamo trovare, tra gli altri, Nabla, Neve Cosmetics e PuroBIO, che abbinano la genuinità della composizione alla validità professionale dei prodotti bio e vegan certificati, con un’offerta che va dalle matite labbra ai set per il contouring, dai fondotinta cremosi ai pigmenti minerali.

La passione per l’estetica e il benessere personale e il nuovo atteggiamento ecobio-oriented sempre più in espansione, si sono oggi uniti con un obiettivo comune: preservare l’ambiente che ci circonda e gli esseri umani sotto ogni aspetto.

di Camilla Piccardi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...