#LaNostraStoria – Mentalità mafiosa

wer-620x250

I “fatti” mi annoiano da un bel pezzo.
Mi annoiano al punto che evito di parlarne.
I fatti riguardano la “gente”. Un argomento per nulla interessante.
Poi per caso ho ascoltato il polverone che si è alzato perché un blogger italiano (pare che sostare su internet a fare un cazzo per tutto il giorno sia diventato un lavoro stimato) ha segnalato un menù di un pub viennese dedicato alla Mafia.
Mafia lo scrivo con la maiuscola e c’è un perché.
Noi scriviamo con la maiuscola Romanticismo, Rinascimento, Illuminismo; ossia scriviamo con la maiuscola quei nomi che indicano un movimento di pensiero.
La Mafia è un movimento di pensiero, poiché c’è una matrice specifica che l’ha generata e la tiene in vita: è mentalità.
Dato per scontato che il pub andrebbe incendiato, con metodi mafiosi (così evitiamo ogni equivoco), gradirei conoscere il motivo di tanto sdegno da parte degli italiani.
No perché dai comuni alle province, dalle regioni alle strutture sanitarie, dalle liste sindacali ai partiti, dal parlamento italiano a quello europeo, voi italiani “siete” mafiosi.
Siete mafiosi e lo siete stati ogni volta che per strada o in un bar o in qualsiasi altro posto avete salutato con riverenza un mafioso, un delinquente, un camorrista, senza voltare le spalle e sputare a terra. Tutti sanno quello che gli altri fanno, soprattutto quando quello che fanno non è legale.
Siete stati mafiosi ogni volta che avete chiesto un favore, un posto di lavoro per i vostri figli usando “raccomandazioni”, un intervento per risolvervi un problema con qualcuno.
Siete stati mafiosi quando avete pagato per superare un esame, quando sapevate e non avete denunciato, quando avete fatto finta di non vedere i soprusi solo perché non vi riguardavano da vicino.
Siete stati mafiosi quando avete votato Andreotti e tutti quelli che dietro l’etichetta democratica portavano sul petto le medaglie della Mafia.
Siete stati mafiosi quando avete votato Berlusconi scegliendo il mito dell’arricchito che compra tutto col denaro.
Siete stati mafiosi perché tuttora avete un presidente che ha trattato con la Mafia e non siete in strada a sfasciare tutto.
Siete mafiosi ogni volta che dite: «Eh, però almeno negli anni ’80 giravano i soldi».
L’Italia è Mafia. È un fatto di mentalità. Merita lo scherno e la vergogna. Merita i menù dedicati ai suoi miti, l’unica cosa che attira, di questa Italia che somiglia a una donna dissoluta, con le calze rotte per il passaggio in troppi letti senza nemmeno fare una doccia.
Levatevi la maschera, smettete di fare i finti moralisti. In fondo non abbiamo niente da riscattare.
Non esiste, l’Italia. Esistono solo gli eroi solitari, che muoiono per la “gente” pensando di poterla redimere; quelli che nessuno caga, a meno che non sia il giorno che ricorda il loro funerale o quello in cui un nullafacente qualunque alza polvere su un cazzo di menù coi panini “mafiosi”.
Non esiste più, l’Italia. Esistono gli italiani, votati al culto del “buffone”, amanti delle puttane e dei cine-panettoni di Natale.

di Un’Allegra Ragazza Morta

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...