LA VIGNA E I FALO’

gelate_9

Quando la tua professione dipende dai capricci del tempo, non fai fatica a credere nella forza del destino. Non è nemmeno difficile affidarsi alle preghiere per scongiurare il peggio.

È quello che è successo ai vignaioli svizzeri e francesi due settimane fa, quando un’ondata di gelo ha colpito le loro viti appena germogliate. La reazione è stata quella di accendere dei piccoli falò all’interno delle vigne, girano molte bellissime fotografie di splendidi vigneti illuminati da migliaia di candele. Pensate alla disperazione di questi contadini (il reddito di quest’anno sarà comunque ridotto) e alla grandiosità di un gesto così disperato…

La vita nei campi non ti porta a compromessi, e non ti dà alibi: la realtà è onda e cruda.

a9f14b695eae4fcf93f11b0c9caad949_L

Il gelo nel vigneto regala in autunno negli stessi posti i cosiddetti “icewine“, eccellenze enologiche di tutto rispetto, paragonabili lontanamente ai nostri passiti (che al contrario usano il sole, e non il ghiaccio, per togliere acqua e arricchire di zucchero l’acino) a ulteriore conferma della forza della natura che offre rischi e opportunità.

Solidarietà a tutti i vignaioli europei vittime del gelo.

di Luciano Chenet

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...