CHOLAS: DALL’UNDERGROUND AL GLAMOUR

Cattura

Appariscenti e sfrontate, femministe e un po’ gansta sono le Cholas (o Chola girls). Molto più di un semplice trend, si tratta in realtà di una subcultura latino-americana, un “movimento” risalente agli anni ’90 che vedeva protagoniste giovani donne nel tentativo di affermare la propria identità, storia e cultura a scapito delle discriminazioni razziali e di genere. Una battaglia, questa, che veniva combattuta a colpi di outfit, cheap ma d’effetto, che richiamavano i look maschili delle gang di periferia: maglie e camice oversize, catene d’oro al collo e, soprattutto, i famosi jeans Dickies. A incorniciare il tutto frangetta cotonata, pesante eye-liner, sopracciglia e contorno labbra evidentemente disegnati, occhiali cat-eye, tatuaggi e piercing.

Quella che prima consisteva in una forma di rivolta e sopravvivenza, con il passare degli anni è stata impropriamente adottata e reinterpretata da ragazze del bel mondo, che nulla hanno a che vedere con il background socio-culturale precedentemente descritto, cantanti e pop star – prima fra tutte Amy Winehouse, ma possiamo trovare elementi Cholas anche nei look di Rihanna, che nell’Halloween 2013 pubblicò su Instagram una foto del suo costume da Chola zombie, Lana Del Rey e Pia Mia -, stilisti e artisti.

Cattura 2

Per la collezione autunno-inverno 2015 di Givenchy, Riccardo Tisci, rivoluzionario direttore creativo della maison, ha realizzato un mélange tra il look trasgressivo delle Cholas e il classico stile vittoriano, con quella punta di gothic-chic che è ormai sua firma inconfondibile.
I pantaloni a sigaretta sbucano da sotto gli abiti medio-lunghi, con gonne fluide in broccato e velluto abilmente intervallate da spacchi e ruches, abbinati a pellicce, giacche bustier e cappotti a doppio petto. Motivi floreali, eleganti trasparenze e dettagli Swarovski contrastano con i massicci orecchini e piercing in jais e metallo posti simmetricamente sul viso delle modelle, pulito e pallido, mentre i capelli sono raccolti in piccole trecce. Ai piedi stivali di velluto con tacco in legno e pochette alla mano. Queste le peculiarità di un look aggressivo e femminile, le cui sfumature vanno dal nero al rosso porpora, dal blu ad un petrolio scuro. Un look dove sacro e profano, street-style e couture trovano un punto di incontro grazie all’avanguardista Tisci, sempre sull’onda della sperimentazione.
Anche l’artista Michael Jason Enriquez ha realizzato nel 2012 Cholafied, un progetto fotografico che lo ha reso famoso nel web, consistito nel modificare graficamente i volti di celebrità di tutto il mondo applicandovi il tipico make-up da Chola girl. Ecco allora Maggie Smith e Lord Voldemort, Clint Eastwood, Elvis Presley e addirittura la Regina Elisabetta II, tra i tanti altri, con sopracciglia tatuate, eye e lip liner marcati, piercing e tatuaggi.

Cattura 3

Ci troviamo di fronte, insomma, ad una vera e propria appropriazione culturale che va a toccare le più svariate sfere commerciali, artistiche e sociali. Tecnicamente illegittima ma praticamente consolidata con la sua diffusione. E se quell’allure di femminismo folk presente all’origine è andata perduta, o quanto meno destrutturata e ristrutturata in forma glamour o ironica che sia, è bene ricordare la sua essenzialità nella nascita dello Cholas (life)style.

di Camilla Piccardi

Annunci

1 Comment

  1. Fantastico vedere come certi stili si rinnovino nel tempo, stando al passo con il cambiamento dettato dal mondo del Fashion… L’ultima immagine è quella che ho apprezzato di più, immaginando che la ragazza fotografata potesse essere una Cholas Lana Del Rey!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...