ALZANO D’AUTORE 2015, DACIA MARAINI RACCONTA CHIARA D’ASSISI

12065986_522813964544440_6871786813980472174_n

Preferisco pensare alla scrittura come ad una testimonianza delicata, un gesto di affetto nei riguardi di una memoria che se ne va e muore anzitempo. Una esperienza che ti fa cambiare l’angolo dello sguardo, un arricchimento di prospettive. Accompagnata forse da un infantile desiderio di seduzione. Ma fuori dei canoni, dentro le allegre invenzioni di una mente inquieta.” Meravigliosi pensieri di Dacia Maraini la quale sarà ad Alzano Lombardo (BG), nella splendida Basilica di San Martino, questa sera alle ore 21 per l’ultimo appuntamento della rassegna letteraria “Alzano d’Autore 2015” organizzata dall’Assessorato alla cultura del Comune di Alzano Lombardo, con il supporto della Biblioteca comunale ed in collaborazione, per questa edizione, con Cartolibreria Nani e con il nostro blog-magazine.

Una carriera ricca di premi e riconoscimenti, una vita che è di per sé un romanzo, dalla prigionia in Giappone all’impegno contro le mafie e per i diritti delle donne, Dacia Maraini sarà introdotta dalla scrittrice bergamasca Adriana Lorenzi che guiderà il pubblico alla scoperta di Chiara d’Assisi, protagonista del suo ultimo libro che sta riscuotendo un grande successo nelle librerie.

«Chiara fa di una prigionia a vita una sua libera scelta. A quei tempi c’era il convento o il matrimonio, che era una prigione anche peggiore. All’interno di una situazione sociale ineliminabile, lei si scava questa libertà, che è libertà del pensiero e anche di forgiare una vita diversa» Dacia Maraini

Dacia-Maraini-presenta-a-Roma-il-suo-ultimo-libro-su-Chiara-D’Assisi

L’incontro letterario con Dacia Maraini avrà anche una piega musicale con un ensemble tutto al femminile: Valentina Argentieri, soprano solista del Ghislieri Choir di Pavia ed ospite nei più rinomati festival europei di musica antica, accompagnata da Paola Barbieri, disegneranno in musica un meraviglioso ed elegante percorso incentrato sul viaggio dell’Uomo verso il Paradiso, un po come già fa l’autrice nel suo libro su Chiara d’Assisi.

Si inizierà con “Scande coeli limina” KV34 di un W.A.Mozart bambino, che introduce al meglio questa riflessione con un canto pieno di letizia e tenerezza incentrato sull’ascesa al cielo e sull’ingresso dei Santi in Paradiso.

Ne seguirà l'”Aria per l’anima in Purgatorio” tratta dall’Oratorio “Esule dalle sfere di A.Stradella, un lamento (forma tipica della cantata solistica barocca) sulla sofferente difficoltà della vita terrena come cammino verso l’Assoluto.

Si concluderà con una dolcissima aria di lode che non ha bisogno di nessuna presentazione ovvero “Laudate Dominum” KV339, sempre di W.A.Mozart, di una bellezza unica e di una così tale serenità da non trovar eguale.

Al termine, mentre il pubblico uscirà dalla Basilica, verrà suonato l’allegro “Nulla in mundo Pax sincera” di A.Vivaldi.

L’ingresso è libero come i precedenti appuntamenti.

di Mattia Barcella

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...