EXPO, PER ORA ZERO BENEFICI

expo-2015-flags

di Mattia Barcella

Tempo di primi bilanci per Expo 2015. Il presidente dell’Epam (pubblici esercizi, ristoranti e bar di Milano) nonché presidente nazionale di Fipe-Confcommercio, Lino Stoppani, si dice preoccupato perché “la speranza sta scemando, sono passati già due mesi e dell’effetto Expo non c’è traccia. Le parole del commissario Sala sono vere solo in parte. A Milano, nel 2014, in vista della Esposizione universale, sono stati aperti 112 nuovi esercizi, non le migliaia di ristoranti di cui si parla. Evidentemente c’è chi si è fatto attrarre dalle parole su Expo, che raccontavano di oltre 20 milioni di turisti in arrivo. Le stesse parole che hanno indotto molti ristoratori ad assumere personale, programmare aperture domenicali e straordinarie. Ma per ora il quadro è deludente. L’ho già detto, la concorrenza di Expo al mondo della ristorazione è devastante e sleale, va decisamente oltre gli obiettivi della rassegna. Sono in calo i ricavi dei ristoranti e la movida sul sito dell’Expo ci cannibalizza”. Parole molto pesanti che dovrebbero far riflettere tutti gli organizzatori della tanto osannata esposizione.

Lino-Stoppani
( Lino Stoppani )

“Non si sente più parlare della Carta di Milano, dei temi etici che dovrebbero interessare tutti, delle battaglie civili, ma soltanto di ristorazione ed eventi. Quasi che Expo fosse diventata una grande sagra. E tutto si muove all’interno del sito di Rho-Pero. Sicuramente Milano ha dato ad Expo molto di più di ciò che ha ricevuto”, come non condividere i pensieri di Stoppani. L’apertura stessa fino alle 23 del sito di Expo ha danneggiato di fatto il mondo della ristorazione del milanese poiché in generale la gente è invogliata solamente ad entrare ad Expo e non a visitare la città. La situazione attuale dell’economia, soprattutto delle famiglie, è in sofferenza e se Expo favorisce solamente i ristoranti, i bar e i chioschi all’interno del sito, vuol dire che non si è raggiunto l’obiettivo principale che era stato prefissato all’origine. Dietro i ristoranti e i bar che non guadagnano, ci sono centinaia e centinaia di famiglie e migliaia di fornitori che si vedono danneggiati. Speriamo nell’estate che porti una più grande presenza di turisti che non stiano solo ad Expo, ma che visitino anche tutta la splendida ed accogliente città di Milano facendo così ripartire l’economia ed il benessere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...